Olivier Messiaen (1908-1992)

oliviermessiaenFigura al contempo legata agli sviluppi musicali del Novecento e irriducibile a qualsivoglia allineamento, Olivier Messiaen (Avignone, 1908 – Parigi, 1992) ha la sua formazione musicale al Conservatorio parigino, dove, tra il 1919 e il 1930, è allievo di Dukas, Emmanuel e Dupré. Quindi affianca l’attività di organista presso la Chiesa della Trinità (dal 1931) a quella di docente presso il Conservatorio parigino: qui insegna per oltre trent’anni, dal 1941 al 1978, avendo tra i suoi allievi Yvonne Loriod, divenuta poi la sua seconda moglie, Pierre Boulez e Karlheinz Stockhausen. È proprio lui, studiando a fondo la tecnica ritmica di Stravinskij e quella dodecafonica di Schönberg, a fornire a Boulez e Stockhausen alcuni fondamentali strumenti per le loro successive conquiste nella ricerca linguistica. Messiaen conosce e utilizza la tecnica seriale: nel secondo dei Quatre études, il “Mode de valeurs et d’intensités”, arriva addirittura ad una serializzazione integrale, applicando i criteri seriali non solo alle altezze delle note, ma anche al ritmo, al timbro, all’intensità e più generalmente a tutti gli aspetti del linguaggio musicale. Eppure la sua personalità non è certamente ascrivibile ad alcuna corrente linguistico-stilistica contemporanea: la sua musica ha caratteristiche sua proprie. Libero è l’uso della modalità, l’invenzione melodica e accordale è modellata ricorrendo a scale orientali, a modi estranei alla tradizione tonale, come quelli gregoriani. Il risultato non è solo un generico esotismo, ma un linguaggio personale che si approssima talvolta a certi stilemi di Debussy o Skrjabin. Originale è anche l’elemento ritmico: anche qui si sentono influssi orientali, nonché l’impronta della metrica classica.
Davvero ampio e vario è il catalogo di Messiaen: vi sono presenti praticamente tutte le forme in uso al tempo, sebbene concerti e sinfonie vengano definite diversamente. Frequente il ricorso a forme cicliche, in cui spesso si giustappongono blocchi di differenti sonorità. Due sono le principali fonti di ispirazione: la religione cattolica (da L’ascension per orchestra all’opera Saint François d’Assise, dal ciclo organistico La nativité du Seigneur alla Vision de l’amen, per due pianoforti) e il canto degli uccelli. Sull’adattamento del canto degli uccelli si basano Réveil des oiseaux, l’immenso Catalogne d’oiseaux, Oiseaux exotiques e Chronochromie. Il titolo oggi più eseguito è il Quatuor pour la fin du temps, scritto durante la deportazione in un campo di concentramento: il particolare organico (piano, clarinetto, violino e violoncello) non fu scelto da Messiaen, bensì imposto dalle circostanze: erano questi gli unici quattro strumenti (e strumentisti, includendosi l’autore stesso quale pianista) presenti nel lager. Da ricordare infine i due scritti teorico-programmatici Tecnica del mio linguaggio musicale e Trattato sul ritmo.Dal 1998, a La Grave-La Meije, un paese delle Alpi francesi, viene organizzato annualmente nel mese di luglio il Festival Messiaen.

IRCAM

Festival Messiaen

Brani eseguiti al Festival Milano Musica

Cantéyodjayâ (9 ottobre 2016)
da Catalogue d'oiseaux
Le Courlis cendré
(9 ottobre 2016) 
Chronochromie
 (20 novembre 2005)
da Huit Préludes
n. 6 Cloches d'Angoisse et Larmes d'adieu (19 ottobre 2009)
n. 8 Un reflet dans le vent... (19 ottobre 2009)
Le tombeau resplendissant (28 settembre 2008)
Les Offrandes oubliées, méditation symphonique  (21 novembre 2016)
da Livre d'orgue
Piece en trio I
Les Mains de l'abime
Chants d'oiseaux
Les Yeux dans les roues (22 ottobre 2008)
Oiseaux exotiques (21 giugno 1990)
da Quatre Études de rythme
Île de feu 1 (9 ottobre 2016)
Quatuor pour la fin du temps (22 ottobre 2011)
da Vingt Regards sur l'Enfant-Jésus
XII. La Parole toute-puissante (9 ottobre 2016)
XIII. Noël (9 ottobre 2016)
XIV. Regard des anges (9 ottobre 2016)
Visions de l'Amen ( 2 novembre 2015)
Un sourire ( 16 novembre 2020)
Catalogue d’oiseaux (21 novembre 2020)
Catalogue d’oiseaux (22 novembre 2020)

 

Questo sito fa uso dei Cookies per il funzionamento della piattaforma e per le statistiche.

Continuando a navigare, accetti il loro utilizzo. Per saperne di più

Accetto

Informativa estesa sui Cookies

 

1. Che cosa sono i cookies
I cookies sono piccoli file di testo che vengono trasmessi dai siti web ai dispositivi degli utenti che li visitano, e che vengono ritrasmessi agli stessi siti web in occasione di visite successive. Possono avere caratteristiche diverse ed essere utilizzati per diverse finalità, sia dal titolare del sito web visitato, sia da terze parti. All’interno del presente documento, vengono messe a disposizione dell’utente informazioni sui cookie utilizzati da questo sito, e le indicazioni su come gestire le preferenze di navigazione riguardo ad essi.

2.Cookies utilizzati da questo sito
Questo sito utilizza cookie (tecnici, di navigazione, analitici e di terze parti). Il titolare del sito è Milano Musica - Associazione per la musica contemporanea, con sede in Milano, piazza Luigi di Savoia 24, 20124, P. IVA 10676240152. L’utilizzo di cookie da parte del titolare del sito si inquadra nell’ambito della Informativa al trattamento di dati personali resa ai sensi dell’art. 13, D. Lgs. 196/03.

2.1.Cookie che non richiedono il consenso dell’utente
I cookie tecnici non richiedono la prestazione di consenso da parte dell’utente, perciò vengono installati automaticamente in seguito all’accesso al sito.
•Cookie di statistica utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni in forma aggregata: Viene utilizzato un cookie statistico di prima parte per finalità di indagine statistica sul sito (ad esempio per conteggiare le visite fatte sul sito dal browser dell’utente, o per sapere se l’utente visita il sito per la prima volta o se si tratta di un visitatore di ritorno). Ha una validità di 10 anni.

2.2.Cookie per i quali è richiesto il consenso dell’utente
I cookie diversi da quelli sopra indicati vengono installati o attivati solo a seguito del consenso espresso dell’utente la prima volta che visita il sito. Il consenso può essere espresso in modo generale, selezionando le opzioni di prestazione del consenso contenute all’interno della Informativa Breve sui cookie (o anche proseguendo la navigazione sul sito), oppure può essere negato o fornito in modo selettivo, secondo le indicazioni di seguito riportate.

Cookie gestiti da terze parti
Qui di seguito sono riportati i siti web di terze parti che installano cookie sul dispositivo dell’utente durante la navigazione sul presente sito, unitamente ai link a informative privacy e moduli di consenso per ognuno. La chiusura della presente pagina web non comporta il diniego del consenso.
•Le informazioni relative ai visitatori del sito possono essere utilizzati da terze parti, incluso Google, per mostrare pubblicità del Teatro alla Scala su altri siti. Il Google Tag manager è utilizzato secondo i termini di utilizzo di Google (https://www.google.com/intl/en/policies/terms/), la Google Privacy Policy (https://www.google.com/intl/en/policies/privacy/) e la Google Tag Manager Use Policy (https://www.google.com/analytics/tag-manager/use-policy/). Puoi richiedere la disattivazione dell’utilizzo dei cookies da parte di Google visitando la pagina Google's Ads Settings.
•www.google.it/intl/it/analytics: utilizza cookie analytics al fine di valutare la performance del sito e il traffico effettuato su di esso.
Link a privacy policy: https://support.google.com/analytics/answer/6004245;
Link pagina di descrizione cookie installati: https://developers.google.com/analytics/devguides/collection/analyticsjs/cookie-usage;
Link a pagina di download allo strumento che permette la disabilitazione della installazione di tali cookie: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.
•www.youtube.com: utilizza cookie tecnici, e anche di profilazione.
Link a privacy policy: http://www.google.com/policies/technologies/cookies/;
Link pagina di descrizione cookie installati: https://developers.google.com/analytics/devguides/collection/analyticsjs/cookie-usage.
www.addthis.com: utilizza cookie tecnici (al fine di consentire la condivisione di contenuti sui social network), e anche di profilazione.
•Link a privacy policy: http://www.addthis.com/privacy
Link a modulo di consenso (opzione “opt-out”): http://addthis.com/privacy/opt-out
•Facebook utilizza cookie tecnici (al fine di consentire la condivisione di contenuti sui social network), e anche di profilazione: https://www.facebook.com/help/cookies
•Pinterest utilizza cookie tecnici (al fine di consentire la condivisione di contenuti sui social network), e anche di profilazione: https://about.pinterest.com/it/privacy-policy
•Twitter https://support.twitter.com/articles/20170519-uso-dei-cookie-e-di-altre-tecnologie-simili-da-parte-di-twitter

3. Modifica delle impostazioni del browser
È inoltre possibile disabilitare la ricezione dei cookie mediante le impostazioni disponibili presso il browser utilizzato dall’utente. Nella maggior parte dei browser, le impostazioni possono essere modificato secondo il procedimento seguente:
•selezionare la voce “Opzioni” o “Preferenze” nel menu “Strumenti” o “Visualizza” o “Modifica”;
•selezionare la voce “Privacy” o “Protezione” o “Download files” e scegliere le impostazioni preferite.

Qui di seguito vengono riportati i link diretti alla schermata di impostazione cookie, disponibili sui principali browser:

 

Internet Explorer - Google Chrome - Mozilla firefox - Apple Safari

Clicca qui per disabilitare i cookie di Google Analytics