Igor Stravinskij (1882-1971)

stravinskijUno dei massimi compositori del Novecento, Igor Stravinskij (Oranienbaum, 1882 — New York, 1971) intraprese piuttosto tardi gli studi musicali e fu allievo di Nikolaj Rimskij-Korsakov. Nel 1908 conobbe Sergej Diaghilev e l’incontro con il famoso impresario dei Balletti Russi si rivelò decisivo per la sua carriera, in quanto L’uccello di fuoco (1910), primo frutto di una collaborazione poi proseguita con capolavori come Petruska (1911) e La sagra della primavera (1913), rivelò al pubblico parigino per il quale era stato scritto un talento musicale straordinario. La vasta risonanza che ebbero queste composizioni (compreso il fiasco registrato alla prima del Sacre) impose definitivamente Stravinskij come uno dei protagonisti del rinnovamento del linguaggio musicale. Dopo il gigantismo orchestrale del Sacre, gli anni Dieci videro la nascita di alcuni capolavori destinati a organici contenuti, esigenza particolarmente avvertita durante la guerra a causa delle ristrettezze economiche. Nascono così opere di teatro da camera quali Rénard, L’histoire du soldat, Les noces, in cui il musicista elabora uno stile nuovo e originale, assai semplificato rispetto all’aggressività sonora dei tre balletti. Con Pulcinella (1921), un balletto scritto rielaborando musiche erroneamente ritenute di Pergolesi, il musicista russo inaugurò la fase cosiddetta neoclassica della sua creatività, che si sarebbe protratta fino agli anni cinquanta. Dopo aver sorpreso il pubblico, che aveva visto in lui fino ad allora un avanguardista irriducibile, lo disorientava ora con un apparente atteggiamento passatista. A questo periodo appartengono lavori di straordinaria lucidità poetica, stilisticamente perfetti, come i balletti Apollon musagète (1928), Jeux de cartes (1937), Orpheus (1947), l’opera-oratorio Oedipus Rex (1928), il Concerto, le due Sinfonie e numerosi altri fino all’opera La carriera di un libertino (1951). Gli ultimi anni dell’attività di Stravinskij, che dopo aver soggiornato a lungo in Europa, parte in Francia e parte in Svizzera, si trasferisce negli Stati Uniti, sono caratterizzati dall’inatteso accostamento alle tecniche seriali. Tra le composizioni di tale periodo si ricordano Canticum sacrum (1955), Threni (1958) e Movements per pianoforte e orchestra (1959).

Brani eseguiti al Festival Milano Musica

Concertino (21 giugno 1994)
Dumbarton Oaks (05 ottobre 1996)
Le Sacre du Printemps (27 ottobre 2019)
L’Histoire du soldat - Suite
(30 settembre 2002)
L’oiseau de feu (10 giugno 1994, 11 novembre 2019)
L'histoire du soldat, suite (09 novembre 2006)
Tango (08 ottobre 2010)
Tres Sacrae Cantiones (30 ottobre 2015)
Petruška (11 ottobre 2013)
Petruška (21 ottobre 2018)
Le chant du rossignol (16 novembre 2020)

Questo sito fa uso dei Cookies per il funzionamento della piattaforma e per le statistiche.

Continuando a navigare, accetti il loro utilizzo. Per saperne di più

Accetto

Informativa estesa sui Cookies

 

1. Che cosa sono i cookies
I cookies sono piccoli file di testo che vengono trasmessi dai siti web ai dispositivi degli utenti che li visitano, e che vengono ritrasmessi agli stessi siti web in occasione di visite successive. Possono avere caratteristiche diverse ed essere utilizzati per diverse finalità, sia dal titolare del sito web visitato, sia da terze parti. All’interno del presente documento, vengono messe a disposizione dell’utente informazioni sui cookie utilizzati da questo sito, e le indicazioni su come gestire le preferenze di navigazione riguardo ad essi.

2.Cookies utilizzati da questo sito
Questo sito utilizza cookie (tecnici, di navigazione, analitici e di terze parti). Il titolare del sito è Milano Musica - Associazione per la musica contemporanea, con sede in Milano, piazza Luigi di Savoia 24, 20124, P. IVA 10676240152. L’utilizzo di cookie da parte del titolare del sito si inquadra nell’ambito della Informativa al trattamento di dati personali resa ai sensi dell’art. 13, D. Lgs. 196/03.

2.1.Cookie che non richiedono il consenso dell’utente
I cookie tecnici non richiedono la prestazione di consenso da parte dell’utente, perciò vengono installati automaticamente in seguito all’accesso al sito.
•Cookie di statistica utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni in forma aggregata: Viene utilizzato un cookie statistico di prima parte per finalità di indagine statistica sul sito (ad esempio per conteggiare le visite fatte sul sito dal browser dell’utente, o per sapere se l’utente visita il sito per la prima volta o se si tratta di un visitatore di ritorno). Ha una validità di 10 anni.

2.2.Cookie per i quali è richiesto il consenso dell’utente
I cookie diversi da quelli sopra indicati vengono installati o attivati solo a seguito del consenso espresso dell’utente la prima volta che visita il sito. Il consenso può essere espresso in modo generale, selezionando le opzioni di prestazione del consenso contenute all’interno della Informativa Breve sui cookie (o anche proseguendo la navigazione sul sito), oppure può essere negato o fornito in modo selettivo, secondo le indicazioni di seguito riportate.

Cookie gestiti da terze parti
Qui di seguito sono riportati i siti web di terze parti che installano cookie sul dispositivo dell’utente durante la navigazione sul presente sito, unitamente ai link a informative privacy e moduli di consenso per ognuno. La chiusura della presente pagina web non comporta il diniego del consenso.
•Le informazioni relative ai visitatori del sito possono essere utilizzati da terze parti, incluso Google, per mostrare pubblicità del Teatro alla Scala su altri siti. Il Google Tag manager è utilizzato secondo i termini di utilizzo di Google (https://www.google.com/intl/en/policies/terms/), la Google Privacy Policy (https://www.google.com/intl/en/policies/privacy/) e la Google Tag Manager Use Policy (https://www.google.com/analytics/tag-manager/use-policy/). Puoi richiedere la disattivazione dell’utilizzo dei cookies da parte di Google visitando la pagina Google's Ads Settings.
•www.google.it/intl/it/analytics: utilizza cookie analytics al fine di valutare la performance del sito e il traffico effettuato su di esso.
Link a privacy policy: https://support.google.com/analytics/answer/6004245;
Link pagina di descrizione cookie installati: https://developers.google.com/analytics/devguides/collection/analyticsjs/cookie-usage;
Link a pagina di download allo strumento che permette la disabilitazione della installazione di tali cookie: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.
•www.youtube.com: utilizza cookie tecnici, e anche di profilazione.
Link a privacy policy: http://www.google.com/policies/technologies/cookies/;
Link pagina di descrizione cookie installati: https://developers.google.com/analytics/devguides/collection/analyticsjs/cookie-usage.
www.addthis.com: utilizza cookie tecnici (al fine di consentire la condivisione di contenuti sui social network), e anche di profilazione.
•Link a privacy policy: http://www.addthis.com/privacy
Link a modulo di consenso (opzione “opt-out”): http://addthis.com/privacy/opt-out
•Facebook utilizza cookie tecnici (al fine di consentire la condivisione di contenuti sui social network), e anche di profilazione: https://www.facebook.com/help/cookies
•Pinterest utilizza cookie tecnici (al fine di consentire la condivisione di contenuti sui social network), e anche di profilazione: https://about.pinterest.com/it/privacy-policy
•Twitter https://support.twitter.com/articles/20170519-uso-dei-cookie-e-di-altre-tecnologie-simili-da-parte-di-twitter

3. Modifica delle impostazioni del browser
È inoltre possibile disabilitare la ricezione dei cookie mediante le impostazioni disponibili presso il browser utilizzato dall’utente. Nella maggior parte dei browser, le impostazioni possono essere modificato secondo il procedimento seguente:
•selezionare la voce “Opzioni” o “Preferenze” nel menu “Strumenti” o “Visualizza” o “Modifica”;
•selezionare la voce “Privacy” o “Protezione” o “Download files” e scegliere le impostazioni preferite.

Qui di seguito vengono riportati i link diretti alla schermata di impostazione cookie, disponibili sui principali browser:

 

Internet Explorer - Google Chrome - Mozilla firefox - Apple Safari

Clicca qui per disabilitare i cookie di Google Analytics