HOME / MUSIC FUND
 
 
Musica nel nostro tempo
 
 
facebooktwitteryoutube
 
   
 
in collaborazione con
Teatro alla Scala

COSTRUIRE CON LA MUSICA

prima raccolta italiana di strumenti
per le scuole di musica di Medio Oriente
e Africa, e per le orchestre giovanili in Italia


in partenariato con

Music fund
Sistema italiano delle Orchestre infantili e giovanili
Dona uno strumento
in collaborazione con

Fondazione Antonio Stradivari
Fondazione Antonio Carlo Monzino

con il sostegno di
Intesa San Paolo
Fondazione Cariplo

con il patrocinio di
Regione Lombardia
Comune di Milano

media partner

Sky


partner tecnico

meeting project

 

 




Milano Musica, in collaborazione con il Teatro alla Scala, promuove il progetto COSTRUIRE CON LA MUSICA, prima raccolta italiana di strumenti per le scuole di musica in Medio Oriente e Africa, in partenariato con Music Fund, e per il nascente “Sistema italiano delle Orchestre infantili e giovanili”.

Scuola di Musica di Kinshasa

Al centro del progetto, che ha ricevuto il sostegno ideale di Daniel Barenboim, è l’azione concreta per la diffusione della musica, intesa in quanto strumento di sviluppo e di integrazione sociale e culturale.

La raccolta di strumenti si svolgerà domenica 29 maggio 2011, dalle ore 11 alle 22, presso i Laboratori Scala Ansaldo, Spazio espositivo Padiglione Visconti 36, in via Tortona 58 a Milano, con concerti e incontri non stop, a ingresso libero.

Ogni strumento donato viene valutato, restaurato da esperti, tutte le informazioni sono raccolte in una banca dati e ciascun donatore può seguire la storia del suo strumento.

restauro strumenti

Dal 2010 Milano Musica è partner per l’Italia di Music Fund, organizzazione internazionale con sede in Belgio, nata nel 2005 dalla simbiosi tra il prestigioso ensemble “Ictus” e l'Oxfam - Solidaritè ONG, che promuove le donazioni e il restauro di strumenti musicali da inviare presso scuole di musica di paesi in via di sviluppo o in zone belliche (ogni anno vengono donati circa 400 strumenti) e sostiene inoltre lo sviluppo di competenze in loco per il restauro attraverso workshop di liuteria e organizza corsi per la formazione di insegnanti di musica. La totale mancanza di strumenti in questi paesi rimane infatti, ancora oggi, un problema cruciale.

Gli strumenti raccolti per Music Fund sono spediti presso scuole di musica in Palestina, Israele, Mozambico e Congo: A.M. Qattan Foundation (Gaza), Al Kamandjati (Ramallah, Jenin), Barenboim-Said Foundation (Ramallah), Escola Nacional de Musica e Universidade Eduardo Mondlane (Maputo), Institut National des Arts e Le Griot (Kinshasa), Nablus the Culture (Nablus), Orpheus (Nazareth). Nuovi progetti si stanno sviluppando in Africa del Sud e in Marocco.

In parallelo, si va costituendo la rete Sistema italiano di Cori e Orchestre infantili e giovanili. Il progetto è stato lanciato in Italia da Claudio Abbado su ispirazione di El Sistema” venezuelano che, dalla sua creazione nel 1975 per mano di Antonio Abreu, ha toccato oltre 2 milioni di bambini e giovani, diventando esemplare nella sua missione alternativa alla violenza e al disagio sociale che ne è principale causa.

Ad avviare il programma italiano è la rete di Federculture, che si impegna in particolare per gli aspetti di organizzazione formale e legislativi, insieme alla Scuola di Musica di Fiesole, la cui esperienza in campo formativo e didattico si impone per competenza e versatilità. La gratuità dell’insegnamento è fra i capisaldi del programma, e implica la disponibilità degli strumenti: donde l’affinità immediata con i principi di Music Fund.

Denominatore comune tra i due versanti è l’affermazione concreta del valore individuale e collettivo della musica con le sue universali ricchezze, da rendere sempre più e meglio accessibili grazie a un’attenzione incrociata fra progresso sociale, educativo e culturale.

Il progetto è reso possibile grazie al sostegno di Intesa Sanpaolo e al generoso impegno di numerosi volontari e istituzioni musicali che aderiscono all’iniziativa.